Progetto Casa di accoglienza “Casa mamma”

Stampa

La maggior parte delle donne che sta per diventare mamma vive l’attesa della nascita di un figlio con gioia. Esistono donne, invece, che purtroppo scoprono di portare in grembo un feto che ha bisogno d’aiuto, perché affetto da rare e severe patologie che possono determinarne la morte in utero o appena nato. Per alcune di queste patologie esiste la possibilità di intervenire già durante la vita fetale con interventi chirurgici in grado di salvare il feto o di aumentarne le possibilità di vita alla nascita. In Italia, alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano, da alcuni anni esiste un centro di Chirurgia Fetale: è tra i pochi in Europa ed in Italia, per molte malattie fetali, è l’unico centro in grado di fare qualcosa. I medici che vi lavorano, operano i feti (che poi diventeranno neonati) quando sono ancora nella pancia della loro mamma, affetti da patologie rare come le complicanze dei gemelli monocoriali, l’ernia diaframmatica congenita, alcune patologie del torace, del tratto urinario e perfino alcuni tumori. Spesso questa è davvero la loro unica chance di venire al mondo. Dal 2011 al 2015 in Policlinico sono stati fatti più di 300 interventi chirurgici di questo tipo su pazienti che provengono da tutta Italia anche se, in base alle stime disponibili, sarebbero molti di più quelli che potrebbero aver bisogno di questa opportunità. L’Associazione Il Giardino di Aurora è nata nel 2015, grazie all’impegno di due genitori che hanno avuto un percorso difficile e doloroso, con lo scopo di supportare tutte le mamme con una gravidanza difficile ed in particolare quelle con un feto affetto da patologia suscettibile di intervento intrauterino. Purtroppo, per molte di queste mamme in attesa di un bimbo non ancora nato e che ha già problemi di salute e che vivono fuori regione, raggiungere Milano e seguire le cure (a volte per diversi mesi) può essere molto difficile. Oltre ai problemi economici, vengono a mancare il supporto della famiglia e gli affetti, cosa ancora più indispensabile in un momento così delicato. I medici di chirurgia fetale assieme ai fondatori dell’Associazione Il Giardino di Aurora, con il supporto dell’Ospedale Policlinico di Milano hanno pensato ad un progetto di accoglienza per realizzare “Casa Mamma”, una casa famiglia per genitori che stanno vivendo una gravidanza complicata da una patologia fetale che potrebbe essere trattata chirurgicamente in utero. Questa casa accoglierebbe successivamente gli stessi genitori anche nel periodo neonatale qualora ci fosse bisogno di proseguire le cure dopo la nascita. “Casa Mamma” non sarebbe solo una casa dove dormire, ma un luogo di incontro, dove mangiare insieme seduti attorno ad un tavolo, parlare, scambiarsi emozioni, dispiaceri e gioie, ricreando un ambiente accogliente e familiare. Per questo progetto stiamo cercando persone e aziende che vogliano dare il loro supporto – economico, solidale e umano – e che ci aiutino a renderlo finalmente realtà. Ci sono tante iniziative meritevoli al mondo che hanno bisogno di attenzione e supporto. Ma quella di “Casa Mamma” contiene un seme in più: quello della speranza di una vita normale per una famiglia che non è ancora nata, ma che in un Centro di questo tipo può trovare la speranza.

Gli obiettivi del centro:
1. Casa di accoglienza «Casa Mamma»
Per genitori con una gravidanza complicata da patologia fetale suscettibile di trattamento in utero;
Per genitori di un neonato che debba essere assistito presso la terapia intensiva neonatale e la chirurgia pediatrica a seguito del riscontro di patologia prenatale.
I genitori di feti e poi neonati affetti da patologie severe affrontano momenti molto
difficili e stabilire con loro un profondo rapporto di fiducia e sostegno diventa parte integrante della cura e del trattamento della patologia fetale. Per questo grazie all’aiuto di volontari, la casa di accoglienza sarà il cuore pulsante di
una rete mirata a sostenere le famiglie anche a livello psicologico e soprattutto sociale.
Un luogo in cui i genitori si sentiranno tutelati, ascoltati e accolti in un luogo dove tutti insieme e con il sostegno di figure specifiche possano sentirsi a casa.
2. Fondi di Ricerca
Per borse di studio annuali per giovani medici in via di specializzazione nell’ambito della medicina e chirurgia fetale. Per progetti di ricerca specifici dedicati alla medicina e chirurgia fetale.

374
Caffè offerti
15
Colazioni offerte

Associazione il Giardino di Aurora

Siamo un’Associazione nata il 28 settembre 2015 dopo aver vissuto personalmente la lotta e la perdita di nostra figlia Aurora. Abbiamo deciso quindi di creare un’Associazione che porta il suo nome per ascoltare, supportare e sostenere le famiglie che si ritrovano ad affrontare gravidanze patologiche, prematurità ed elaborazione del lutto peri-post natale e che offre la possibilità di creare appostiti percorsi educativi.

Cosa facciamo:
• Assistenza, supporto ed ascolto alle famiglie che, durante la gravidanza, scoprono che il proprio figlio è affetto da una patologia o da una sindrome genetica;
• Assistenza, supporto ed ascolto in caso di prematurità;
• Sostegno psicologico ai genitori (individuale, di gruppo o a distanza);
• Supporto per l’elaborazione del lutto;
• Supporto nella crescita di un figlio affetto da patologie/sindromi, grazie a consulenze e all’aiuto di professionisti.

Attraverso:
• Eventi, meeting e raccolte fondi
• Laboratori creativi con famiglie e volontari
• Supporto e ascolto in ospedale
• Organizzazione di gruppi di Auto Mutuo Aiuto
• Gruppi di sostegno per le famiglie con la collaborazione di psicologi/psicoterapeuti
• Formazione iniziale e in itinere dei volontari
• Agape familiare e cineforum

Creare un luogo dove la famiglia possa sentirsi accolta e a casa nel pieno rispetto delle sue emozioni.

Via Savona n. 127 20144 MILANO

0280886409 ; 3381472950