Progetto A.P.P.A. ® a Cubal

2-2

Il Progetto A.P.P.A. ® a Cubal, in Angola: l’idea di portare il Progetto A.P.P.A. ® in Angola nasce nel 2009 e si concretizza quando, nel 2011, si apre il primo laboratorio presso l’ospedale “Nossa Senhora da Paz”, Compañia de Santa Teresa de Jesus a Cubal, nel sud del Paese.
Le problematiche affrontate per realizzare questo Progetto sono state molte, ma l’elevata percentuale di medicinali contraffatti presenti in Angola (oltre 50%) ed il sostegno che il laboratorio può dare all’ospedale (dalla medicina d’urgenza al reparto di pediatria), hanno permesso la realizzazione degli obiettivi prefissati e ad oggi la produzione è aumentata per la crescente richiesta da parte dello staff medico locale. Attualmente nel laboratorio galenico vengono prodotti al mese mediamente 11100 capsule (principalmente a base di rifampicina e isoniazide, pirazinamide per la terapia della tubercolosi) mentre vengono allestiti al mese circa 15 l di preparazioni liquide ad uso orale (principalmente e base di ibuprofene, paracetamolo e amoxicillina).

Il Progetto A.P.P.A.® a Funda in Angola: la decisione di aprire un secondo laboratorio galenico in Angola nasce dall’incontro tra A.P.P.A.® e la Comunità evangelica AMEN onlus, attiva già da anni a Funda dove gestisce un piccolo centro medico che offre soprattutto cure primarie. La contraffazione dei medicinali sul territorio ed il loro costo elevato rendono il laboratorio galenico un valido aiuto per il centro medico. Di recente è stato avviato uno studio epidemiologico nato con lo scopo di analizzare in modo più approfondito le necessità dell’ospedale e quindi selezionare al meglio i medicinali galenici da produrre nel laboratorio. Attualmente nel laboratorio galenico vengono prodotti al mese mediamente 3500 capsule (principalmente a base di chinina per la terapia della malaria, amoxicillina, paracetamolo ed ibuprofene) ma solo da qualche anno sono state introdotte le formulazioni liquide ad uso orale per la terapia pediatrica. Funda è un piccolo villaggio densamente popolato in quanto la popolazione vi si è rifugiata per scappare dalla guerra civile e, nonostante la piccola realtà sanitaria che offre il centro medico A.M.E.N., vengono visitati più di 6000 pazienti l’anno.

372
Caffè offerti
3
Colazioni offerte

A.P.P.A.®, ovvero Aid Progress Pharmacist Agreement

A.P.P.A.®, ovvero Aid Progress Pharmacist Agreement, è una onlus nata da un’intensa collaborazione tra il mondo accademico rappresentato dall’Università degli Studi di Torino, il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco e le farmacie presenti sul territorio. All’interno delle attività della onlus il Progetto A.P.P.A.®, basato su un lavoro di volontariato senza nessun fine di lucro, si pone come obiettivo quello di progettare, realizzare e attivare, presso strutture sanitarie dislocate nei Paesi in via di sviluppo (PVS), laboratori galenici per l’allestimento di medicinali in base alle specifiche esigenze terapeutiche della popolazione locale. I medicinali allestiti presso i laboratori A.P.P.A.® dovranno nel tempo sempre dimostrare di possedere elevata qualità, sicurezza ed efficacia.

Le motivazioni che hanno spinto alla realizzazione di questo Progetto sono molteplici:
• personalizzare i dosaggi e le forme farmaceutiche in base alle effettive necessità dei pazienti;
• garantire l’accesso a medicinali di qualità scoraggiando l’uso di prodotti disponibili in loco e potenzialmente contraffatti;
• ridurre al minimo l’impegno economico necessario alla realizzazione di tali medicinali.
• impiegare personale locale, in modo da sensibilizzare gli organi preposti ed incentivarli alla realizzazione di scuole idonee.
Tutto questo con l’obiettivo di diventare sempre meno utili, in pieno accordo con gli obiettivi generali della Cooperazione Sanitaria Internazionale, facendo in modo di poter porre i PVS nelle condizioni pratiche di poter assistere i propri malati conferendo loro la possibilità di poterlo fare con le proprie strutture e la propria autonomia.

Dal 2005 ad oggi A.P.P.A.® onlus ha avviato 8 laboratori in tutto il mondo, 7 dei quali in Africa (2 in Angola, 2 in Madagascar, 2 in Camerun, e 1 in Tchad) e 1 nell’America centrale (Haiti). Ogni laboratorio è stato avviato seguendo un protocollo suddiviso in fasi, la cui rigorosa applicazione permette di soddisfare le esigenze della struttura sanitaria del PVS ospitante:
0 – indagine farmacoeconomica e studio di fattibilità.
1 – Scelta dei medicinali e delle relative forme farmaceutiche da allestire in base alle esigenze locali.
2 – Apprendimento delle tecniche di allestimento di tali forme farmaceutiche da parte degli studenti del corso di laurea in Farmacia o CTF, durante lo svolgimento della tesi sperimentale.
3 – Stage in Italia di un operatore, proveniente dal Paese destinatario del Progetto. Acquisto ed invio in loco di apparecchiature e materie prime necessarie all’apertura del laboratorio.
4 – Trasferimento nel Paese prescelto dello studente precedentemente istruito al fine di allestire il laboratorio e trasmettere ai tecnici della struttura le nozioni acquisite.
5 – Allestimento dei medicinali galenici e relativo controllo di qualità; Tale controllo viene anche effettuato, con cadenza semestrale, presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco sui campioni inviati.
6 – Stage periodici di nuovi studenti presso il laboratorio allestito con finalità di aggiornamento delle formulazioni e di verifica del mantenimento della qualità prevista.
Il Progetto A.P.P.A.® si basa sul lavoro degli studenti del corso di laurea in Farmacia o CTF che si recano, durante lo svolgimento della tesi sperimentale, presso il laboratorio galenico da avviare o già avviato in passato. Il loro compito è quello di formare personale locale sull’allestimento delle preparazioni e sul relativo controllo di qualità, di controllarne l’andamento di produzione del laboratorio già avviato, di verificare il mantenimento della qualità dei medicinali allestiti ed eventualmente di sviluppare nuove formulazioni permettendo di soddisfare continuamente le esigenze della struttura sanitaria ospitante. In Italia poi, presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco dell’Università degli Studi di Torino, viene effettuato il controllo di qualità dei medicinali galenici allestiti presso i laboratori A.P.P.A.® nelle strutture sanitarie dei PVS in cui opera.

Via Pietro Giuria, 9 10125 Torino

0116706665